Tmm chiede 1 mln a operai in presidio

"In questi giorni a 26 lavoratori ed al segretario Fiom di Pisa è arrivato un atto di citazione dal tribunale di Pisa depositato dai legali del liquidatore della società Tmm con richiesta di risarcimento danni per un ammontare di circa un milione di euro, per aver impedito, a loro avviso, il libero accesso allo stabilimento. Un fatto gravissimo, inaudito". Lo riferisce Massimo Braccini, segretario della Fiom Toscana, ricordando che "dal mese di agosto va avanti il presidio dei lavoratori Tmm di Pontedera a seguito della chiusura aziendale". "I lavoratori non hanno mai impedito a nessuno di entrare o uscire dallo stabilimento, né ci sono mai stati sconfinamenti fisici". "Il liquidatore - conclude - dapprima aveva attuato un comportamento discriminatorio" e "adesso è andato oltre". "Daremo piena assistenza legale e se vi sono gli estremi procederemo con controdenunce, querele e richieste di risarcimento". Il presidente della Toscana Enrico Rossi parla di "inaccettabile offesa agli operai".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montescudaio

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...